::HOME    ::FIOM    ::IL NOSTRO LAVORO    ::COMUNICAZIONE    ::I TUOI DIRITTI    ::CONTATTI    ::FOTO    ::LINK   

 ▪ La Fiom
 ▪ Il nostro lavoro
 ▪ Comunicazione
 ▪ Informatica
 ▪ I tuoi diritti
 ▪ RSU
 ▪ RLS


Visite ricevute:
873044
Abbiamo on-line:
2 utenti
Home  >>  Il nostro lavoro  >>  Tam tam/Legale

22 luglio 2009
AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

(accordo regionale del 4 maggio 2009 per il 2009/2010)

 

Il 4 maggio 2009 è stato siglato l’accordo quadro tra Regione Lombardia e le parti sociali  che definisce i criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga.

 

Cosa sono gli ammortizzatori sociali in deroga contenuti nell’accordo?

        la cassa integrazione in  deroga alla normativa vigente;

        la mobilità in deroga alla normativa vigente;

        il trattamento di ammontare equivalente all’indennità di mobilità (comma 10 bis art.19 D.L. 185/2008 convertito con legge 2/2009).

 

Questi strumenti, a differenza degli strumenti ordinari finanziati dal sistema delle imprese e dai contributi dei lavoratori, sono finanziati da risorse pubbliche (ogni anno attraverso le leggi finanziarie) e dunque usufruibili fino a disponibilità delle risorse stanziate.

 

Chi ha diritto agli ammortizzatori in deroga?

Tutte le tipologie di lavoratori e aziende escluse dai trattamenti previsti dalla legislazione ordinaria..

 

Cassa integrazione in deroga

 

Aziende destinatarie: artigiani; industria in realtà con meno di 15 dipendenti; commercio in realtà con meno di 50 dipendenti.

Lavoratori destinatari: apprendisti; lavoratori somministrati; lavoratori a domicilio; lavoratori che abbiano già fruito dei periodi previsti dalla legge, a condizione che abbiano un’anzianità lavorativa di almeno 90 giorni anche non consecutivi ridotta a 40 giorni per i lavoratori somministrati.

In ogni caso è una prestazione di natura collettiva e prende avvio solo in presenza di accordo sindacale quale condizione ineludibile per la sua approvazione.

Si possono fare sia accordi standard già previsti a seconda dell’intervento necessario, sia accodi non standard. I primi hanno una corsia preferenziale nel procedimento di approvazione.

La cassa in deroga può durare al massimo 12 mesi.

 

 

Mobilità in deroga

 

E’ riservata ai lavoratori in stato di disoccupazione dopo aver terminato contratti di lavoro subordinato a tempo determinato o missioni di lavoro somministrato con datori di lavoro di unità operative e imprese nelle quali è in corso l’intervento della Cigs, della Cigo, della Cig in deroga o della mobilità prevista dalla legge 223/91.

Questo strumento è una prestazione individuale e, quindi, può essere attivato solo dai lavoratori interessati.

La domanda deve essere presentata entro 68 giorni dall’evento.

 

Trattamento di ammontare equivalente all’indennità di mobilità

 

E’ riservato a lavoratori in stato di disoccupazione, licenziati per giustificato motivo oggettivo, per procedure collettive o disdetta del contratto di apprendistato.

Questo strumento è una prestazione individuale e, quindi, può essere attivato solo dai lavoratori interessati che non sono in possesso dei requisiti individuali previsti dalle legge 223/91.

La domanda deve essere presentata entro 68 giorni dall’evento.

 

La durata massima degli ammortizzatori in deroga, anche sommati tra loro, non può essere superiore ai 12 mesi.

 



Newsletter
Inserisci la tua e-mail per ricevere la nostra newsletter









Il metallurgico


ABC Metalmeccanici
ABC Meccanici